Come ridurre notevolmente la frequenza di rimbalzo per blog / siti web

Divulgazione di affiliazione: In piena trasparenza - alcuni dei link sul nostro sito web sono link di affiliazione, se li utilizzi per effettuare un acquisto guadagneremo una commissione senza costi aggiuntivi per te (nessuna!).

I proprietari di blog spesso si concentrano sull'importanza di Search Engine Optimization per aumentare il traffico del loro sito web. Proprio come qualsiasi altro contenuto pubblicato online, i proprietari di blog dipendono molto dalla SEO per promuovere il loro sito web online. SEO o ottimizzazione dei motori di ricerca o La SEO è considerata il nuovo mantra per il successo per tutti, sia che si tratti di un'impresa o di un individuo.

Qualsiasi azienda o individuo che desideri farsi notare dal pubblico online cerca di inserirsi tra i primi negli elenchi delle pagine dei risultati dei motori di ricerca più diffusi.

Si dice che devi essere visto per essere venduto. La SEO ti aiuta a tenere a mente esattamente questa particolare frase. Quando un contenuto viene inserito online, come il sito Web dell'azienda, i blog o un forum, l'unico scopo è quello di ottenere sempre più persone che visitano il sito Web e visualizzano il contenuto. È qui che la SEO ha un grande ruolo da svolgere.

Gli esperti dichiarano che quando si utilizza più SEO, maggiore sarà il traffico del sito e quindi maggiore percentuale di successo del sito web del blog. Niente è più incoraggiante per un proprietario di blog che vedere la sua pagina del blog elencata tra i primi 5 nomi nelle pagine dei risultati di motori di ricerca popolari. È ovvio che è probabile che il blog goda di sempre più visitatori se viene notato rapidamente.

Ridurre la frequenza di rimbalzo

Perché scegliere SEO per il tuo blog?

Impegnarsi buon SEO per il tuo blog essenzialmente ti aiuta a ottenere tassi di successo più elevati nell'acquisizione di maggiore traffico online. Alcuni dei principali vantaggi dell'utilizzo della SEO per il tuo blog sono:

  1. Aumento della trasparenza con il pubblico
  2. Fornire un servizio clienti migliore
  3. Aumento della fedeltà e della viscosità dei visitatori

Alta frequenza di rimbalzo: un mal di testa per i proprietari di blog

Tuttavia, molti proprietari di blog si lamentano di dover affrontare problemi critici come alte frequenze di rimbalzo. Ti starai chiedendo cosa significa frequenza di rimbalzo? Il rimbalzo è il termine utilizzato quando un gran numero di visitatori visita il tuo sito web ma se ne va senza passare attraverso i tuoi contenuti o non procede ad altre pagine del tuo sito web.

Ecco un buon video di jv focus spiegando alcuni buoni suggerimenti per ridurre le frequenze di rimbalzo.

La frequenza di rimbalzo indica il numero di persone che visitano e abbandonano la stessa pagina. Questo tasso è spesso mostrato come percentuale. Ad esempio, se sei testimone di un file frequenza di rimbalzo del 55% per il tuo sito web, ciò significa che 55 su 100 visitatori che hanno cliccato sul tuo link non hanno visualizzato le altre pagine del tuo sito web piuttosto semplici lasciate in pochi secondi visitando la prima pagina del tuo blog.

Una frequenza di rimbalzo elevata può spesso influire sulla fiducia del proprietario del blog. Forse hai bisogno di riflettere in profondità e scoprire il motivo dell'elevata frequenza di rimbalzo. Una volta individuato il motivo, puoi facilmente trovare una soluzione per prevenirlo e superare il problema dell'elevata frequenza di rimbalzo in pochissimo tempo.

Motivi per cui i visitatori potrebbero rimbalzare via

I blogger lo affermano contenuti pertinenti e credibili è spesso il loro unico criterio quando consultano i blog per informazioni. Il pubblico è alla ricerca di informazioni valide quando immette una determinata parola chiave nel motore di ricerca. Per il successo del tuo blog, il tuo obiettivo principale dovrebbe essere una buona qualità e contenuti genuini.

ATTENZIONE: Servizi SEO per blog e blogger

Inoltre, dovresti offrire facilità d'uso e navigazione nel tuo blog per i visitatori. Probabilmente non vorresti che lasciassero il tuo blog per un'altra pagina. Alcuni motivi comuni che determinano un aumento indesiderato della frequenza di rimbalzo per i blog includono,

1) Popup: Sebbene i pop-up posizionati tempestivamente possano aumentare il tasso di conversione, i visitatori spesso trovano i pop-up molto fastidiosi quando vengono bombardati da, ad esempio, non appena entrano in una pagina del blog. Devi prima lasciare che il visitatore si diverta con il tuo blog. Forse il pop-up può essere posizionato nelle pagine successive.

2) Cattiva progettazione: Il design poco attraente del sito Web è spesso un motivo comune per i visitatori che perdono interesse per il blog e quindi se ne vanno prima del previsto. Dovresti analizzare il tuo blog con un punto di vista imparziale.

3) Facilità di utilizzo e navigazione: un blog disordinato non aiuta un visitatore a trovare le informazioni vitali che potrebbe cercare. Dovresti evidenziare le parole chiave e dedicare ampio spazio bianco per dare un aspetto fresco e pulito alla pagina del blog.

4) Uso di Multimedia: i proprietari di blog spesso pensano di utilizzare audio e il video aggiunge un tocco moderno e più autentico al loro articolo del blog. Forse è vero. Ma bisogna essere cauti durante l'utilizzo di elementi audiovisivi poiché contenuti inutilmente lunghi o irrilevanti potrebbero costringere i visitatori a lasciare la pagina.

5) Rilevanza: il contenuto che presenti nel tuo blog dovrebbe essere pertinente e utile. È probabile che i visitatori abbandonino la pagina del blog se non trovano le informazioni che stanno cercando in base alle parole chiave inserite da loro nel motore di ricerca.

Data di partenza: Miglior SEO e social media WordPress plugins [Infografica]

6) Mancanza di velocità: il lento spostamento da una pagina all'altra o la mancanza di velocità nell'apertura di link o argomenti possono comportare una perdita di visitatori. Nell'era di Internet ad alta velocità, le persone richiedono azioni rapide. Il tuo blog deve offrire rapidamente caricamento delle pagine e alta velocità del sito. Assicurati di optare per un buon hosting che ti consenta un'alta velocità per il tuo sito web.

7) Annunci pubblicitari indesiderati: alle persone non piace vedere la loro finestra intasata di pubblicità ogni 2 secondi e aprire una nuova pagina nel tuo sito web. Questo se gli annunci sono totalmente irrilevanti. Assicurati che gli annunci che consenti nella pagina del tuo blog siano in qualche modo pertinenti al contenuto del tuo blog.

8) Linguaggio scadente e bassa qualità: i visitatori spesso cercano contenuti vitali. Potresti fornire tale. Ma la lingua è terribile e il tuo contenuto è pieno di errori grammaticali. Sii imparziale e pensa, leggeresti questo contenuto tu stesso? Assicurati che i tuoi contenuti siano privi di tali errori di lingua mediante la lettura di bozze prima del caricamento finale online.

9) Immagini non necessarie: le immagini sono importanti. Ma l'aggiunta di immagini non necessarie nel blog ingombra la pagina e distrae il visitatore dal testo effettivo. Ciò potrebbe comportare la loro partenza dalla pagina del tuo blog.

Tuttavia, una frequenza di rimbalzo elevata potrebbe non essere sempre un brutto segno. È sempre possibile che forse il visitatore abbia trovato le informazioni richieste nella prima pagina stessa e quindi non abbia avuto bisogno di procedere oltre e se ne sia andato perché il suo scopo era stato risolto.

Vuoi condividere altri metodi per ridurre la frequenza di rimbalzo per i blog, quali metodi stai utilizzando sul tuo blog per ridurre la frequenza di rimbalzo condividi con noi nei commenti qui sotto. 

Cristina Williams

Christine Williams è una scrittrice di contenuti web con sede a Portland per Affiliatebay.net ed è scrittrice di giorno e lettrice di notte. La sua passione per aiutare le persone in tutti gli aspetti del settore del marketing su Internet scorre attraverso la copertura di settore che fornisce. Copre una vasta gamma di nicchie e condivide articoli su prodotti e servizi online popolari. Scrive anche per molte importanti riviste come Forbes, NY Times, e crede fermamente nel restituire alla comunità attraverso i suoi contenuti.

3 pensieri su "Come ridurre notevolmente la frequenza di rimbalzo per blog / siti web"

  1. Ottimo post - Mi piace come hai sollevato il punto di un utente che lascia rapidamente una pagina web perché ha trovato rapidamente ciò di cui aveva bisogno - positivo! In retrospettiva, immagino che se un utente è su una pagina web per molto tempo ciò potrebbe significare che la pagina potrebbe essere difficile da navigare ...?

  2. Grandi riepiloghi, mi è piaciuto molto il tuo articolo. Ho imparato e molte grandi intuizioni con il video qui sopra. Grazie per aver condiviso il tuo articolo su come ridurre in modo massiccio la frequenza di rimbalzo per blog / siti web.

    • Grazie mille Sara. Sono felice che il post ti sia piaciuto e ti sia piaciuto. Intendevo condividere la mia conoscenza e le tue parole sono così gentili da dirmi che ho consegnato bene. Rimani connesso per ulteriori aggiornamenti di questo tipo. Saluti!!

Lascia un tuo commento