Modello di struttura del blog 2024– 11 passaggi per scrivere una struttura di blog eccezionale

I nuovi arrivati ​​​​ai blog, così come i blogger esperti, hanno una caratteristica: il costante bisogno di organizzare le nostre idee. Ci vuole più di un flusso di coscienza per mettere le parole sulla carta per scrivere un articolo sul blog.

Lo schema, come era nelle classi di scrittura delle scuole superiori, è la chiave per un buon articolo sul blog. Scrivere uno schema forte per il tuo articolo renderà molto più semplice organizzare i tuoi pensieri in modo logico, determinare quali parti sono vitali e quali no e attenersi ai tuoi obiettivi di conteggio delle parole senza esagerare in determinate aree.

Persone diverse stabiliscono le proprie strategie di blogging, ma quasi tutti usano uno schema a un certo punto. 

I vantaggi del modello di struttura del blog: 

Argomenti del blog che fanno soldi

Se non sei sicuro del motivo per cui dovresti utilizzare uno schema o quale sia l'obiettivo, ecco alcuni dei vantaggi che ho riscontrato durante la composizione.

11 passaggi su come scrivere uno schema di post di blog a prova di proiettile in 5 minuti

1. Vantaggi della memoria:

Innanzitutto, ottieni vantaggi in termini di memoria. Non so voi, ma ho l'abitudine di inventare idee per sottoargomenti o punti da fare in un articolo di blog, ma poi dimenticarmi di includerli quando scrivo il pezzo.

Posso aggiungere quegli elementi quasi nello stesso punto dell'articolo in cui sarebbero se scrivessi uno schema e assicurarmi che siano coperti. Mi permette di rendere il mio lavoro più ricco di informazioni e vantaggioso in generale.

2. Percorso logico:

In secondo luogo, ti consente di creare un percorso logico dal punto A al punto B al punto C. Potresti avere un'idea approssimativa di quale sarà la tua introduzione e quale conclusione vuoi raggiungere alla fine del pezzo, ma ti perdi lungo la strada.

È fin troppo semplice voler andare dal punto A al punto B al punto C, solo per scoprire che hai dimenticato di includere il punto B nel tuo articolo. Quando le persone leggono il salto da A a C, potrebbero pensare che non sia molto vantaggioso perché è un salto logico senza supporto. Hai il supporto, ma non l'hai registrato.

3. Modifica:

Modello di struttura del blog - Modifica

Uno dei motivi principali per cui uso i contorni così spesso è per la modifica. Farò uno schema approssimativo con le mie idee principali, quindi considererò la logica, il raggruppamento e la disposizione del pezzo, nonché la sua struttura.

4. Materiale incorporato:

I contorni possono anche essere utili per determinare come distribuire il materiale incorporato. È possibile aggiungere segnaposto per immagini, stabilire una distribuzione bilanciata dei collegamenti e riorganizzare il materiale in modo soddisfacente.

Come scrivere un ottimo schema di blog: 11 migliori passaggi

Come scrivere un ottimo schema di blog: 11 migliori passaggi

I piani per il blog differiscono leggermente da schemi per la stesura di una tesina accademica o qualcosa del genere. Non sei così limitato ed è più uno strumento per aiutarti a organizzare i tuoi pensieri che un compito per il quale riceverai un punteggio. Ecco come funziona:

1. Getta le basi per un post forte:  

La prima cosa che dovresti fare è prepararti al successo, che in realtà non fa parte del processo di pianificazione. Ecco quando il tuo parola chiave di ricerca, il brainstorming sull'argomento e l'analisi della persona del lettore sono utili.

Puoi creare una struttura del blog per qualsiasi argomento, ma come fai a determinare se vale la pena scriverne? Devi gettare le basi in modo da poter scrivere con sicurezza, sapendo che il tuo materiale susciterà almeno un livello minimo di attenzione.

2. Guarda cosa è attualmente disponibile:

 Alcuni considerano questa parte della fondazione, come il primo passo nella creazione della propria struttura. Quasi tutti gli argomenti di cui potresti voler scrivere sono già stati trattati da altri blogger, potenzialmente anche i tuoi rivali.

Quindi, sfoglia alcuni blog e fatti un'idea. Può stimolare idee e fornire più punti dati, entrambi benefici per il processo di delineazione.

3. Determina quali saranno i tuoi punti principali: 

Ottieni semplicemente tutto sulla pagina in modo da poterlo vedere, leggere e usarlo come ispirazione per i punti futuri. Alla fine combinerai questa e le successive fasi in un'unica procedura principale.

Allenerai il tuo cervello a generare questi concetti in modo razionale, riducendo la quantità di ristrutturazione richiesta.

Tuttavia, questa fase del processo aiuta a identificare le lacune nella tua copertura, annotare informazioni vitali che altrimenti dimenticheresti e includere collegamenti chiave che devi includere nell'articolo finale.

4. Organizza i tuoi argomenti in un ordine logico: 

Organizza i tuoi argomenti in un ordine logico

Inizia a organizzare il tuo ampio elenco di punti e bit di informazioni una volta che lo hai. Non è raro che alcuni dei tuoi punti diventino sottopunti per punti aggiuntivi durante il tuo primo brainstorming.

Avrai uno schema parziale con alcuni argomenti chiave, argomenti secondari, spazio per un altro o due argomenti importanti e potenzialmente alcune sezioni che desideri eliminare poiché non sono così importanti.

Considera quali domande vorresti porre per ampliare le porzioni mentre procedi con questo. Ancora più importante, considera che tipo di domande potrebbero avere i tuoi lettori mentre leggono.

C'è qualcosa che dovresti offrire ulteriore materiale per coprire che non hanno ancora affrontato? Questa è la tua migliore opportunità per aggiungere punti importanti e consolidare la struttura generale del tuo post.

5. Analizza ogni punto nei suoi fatti, conclusioni o argomenti più importanti: 

Ogni sottosezione dovrebbe coprire una serie di argomenti. Sottotitoli più grandi o più complicati possono essere un buon posto per includere un elenco puntato. In un certo senso, ogni parte può essere considerata come un post di un mini-blog in divenire.

È un argomento più piccolo e più mirato rispetto all'argomento più ampio, ma richiede comunque la stessa struttura di introduzione, carne e conclusione del resto del tuo pezzo. Alcuni argomenti saranno abbastanza estesi da poterli dividere ulteriormente in sottosezioni.

6. Determina quali dati sono necessari per sostenere le tue affermazioni e includili quando appropriato:

Determina quali dati sono necessari per sostenere le tue affermazioni e includili quando appropriato

Questo è quando inizi a compilare gli elementi importanti nei tuoi contorni. Se hai intenzione di trarre una conclusione, assicurati che ci siano fasi che portano ad essa.

ISe hai intenzione di rivendicare qualcosa come un fatto, assicurati di avere fatti a sostegno. In generale, che si tratti di fatti di prima mano, aneddoti, grafici o casi di studio a cui ti colleghi, vuoi che il tuo pezzo sia il più supportato possibile.

7. Le porzioni devono essere bilanciate: 

Determina se qualcosa non è necessario e può essere eliminato, o se è essenziale e deve essere esteso. A volte, non importa quanto ci provi, un punto che vuoi esprimere semplicemente non va bene.

Puoi metterlo via e fai un altro post sul blog su di esso più tardi se è una conclusione di cui vuoi veramente scrivere. Se è solo una conclusione tangenziale, tagliala; andrà bene.

Un segmento più grande può essere di circa 400 parole in totale, ma se crescono troppo, potresti volerle suddividere in modo più completo e aggiungere un altro sottotitolo.

8. Riorganizza le tue argomentazioni in base al tuo framework esteso per un flusso logico: 

Ora puoi valutare il tuo schema per vedere se ti piace o se ha ancora bisogno di miglioramenti. Se non è esattamente dove lo desideri, torna al passaggio tre e ripeti il ​​processo. Tuttavia, questo "passaggio" non è sempre un passaggio in un processo.

Può significare che scrivo in modo meno ordinato rispetto ad altre persone, ma finora sembra funzionare per me.

9. Crea una bozza iniziale: 

Inizia a scrivere la bozza una volta completata la procedura e soddisfatto del tuo piano. Espandi ciascuno dei punti che hai annotato.

Sarai in grado di trasformare il tuo schema in un post del blog in pochissimo tempo se espandi ogni punto in uno o due paragrafi. Potresti notare che i tuoi punti non si stanno allineando nel modo in cui vorresti che fossero mentre scrivi.

Di tanto in tanto puoi riportare il flusso al suo posto e altre volte dovrai rielaborare il tuo contorno. Entrambi sono OK; tieni presente che non vieni valutato su nulla di tutto ciò.

10. Migliora e rivedi la tua bozza: 

Alcune persone creano ottime prime bozze che richiedono solo modeste revisioni per renderle pubblicabili. Altri richiederanno due o tre cicli di revisioni per ottenere i loro manoscritti in perfetta forma. Dopo aver allargato il contorno in una bozza, ora è il momento di farlo.

11. Crea un titolo per il tuo post: 

Crea un titolo per il tuo post

Alcune persone che forniscono le proprie tecniche consigliano di inventare prima un titolo. Il tuo tema generale potrebbe essersi evoluto in questa fase e sarebbe preferibile un nuovo titolo.

Inoltre, dovresti cercare di migliorare il più possibile i tuoi titoli, il che potrebbe includere qualsiasi cosa, dal feedback del pubblico ai test divisi. Non è vero che i titoli sono davvero importanti? Assicurati di dare un'occhiata da vicino.

Modello di struttura del blog

Ora, come ho detto all'inizio, ti fornirò alcuni modelli di post sul blog. Eccone alcuni che ho scoperto e che mi divertono.

Modello di riempimento degli spazi vuoti di HubSpot: Questo è un bel modello per un post di blog di base, ma è breve e modello-y. Ti darà qualcosa di utilizzabile nell'intervallo di 500-1,000 parole, ma devi davvero espanderlo per un solido articolo di blog moderno.

Foglio dei compiti delle regole del contenuto: Questo è un PDF da Regole del contenuto che include un modello che funziona in modo simile a un foglio di lavoro. Con alcune semplici regole, allinea ogni pezzo di un articolo del blog e ti chiede di compilare ciò che vorresti in quel punto.

Modello di post per scrittori: Questo modello è una ripartizione in stile infografica del file elementi di un articolo del blog, presentato in una disposizione visivamente accattivante. Può aiutarti con i layout, oltre a razionalizzare i molti elementi di un articolo.

Collegamenti rapidi

Conclusione: impara il modello di struttura del blog nel 2024

Prima di lasciarti andare, lascia che ti dica questo: i post sul blog basati su modelli non sono poi così fantastici. Stai eliminando la tua voce e il tuo stile dall'equazione quando usi un modello.

A quel punto, otterrai un ritorno più alto se paghi solo uno scrittore professionista per eseguire il tuo blog per te. I modelli sono un ottimo punto di partenza, ma più il modello rimane alla conclusione dell'articolo del blog, meno successo avrà. Usa la tua voce invece di usare formati pre-compilazione.

Andy Thompson
Questo autore è verificato su BloggersIdeas.com

Andy Thompson è uno scrittore freelance da molto tempo. È analista senior di SEO e content marketing presso Digiexe, un'agenzia di marketing digitale specializzata in contenuti e SEO basata sui dati. Ha più di sette anni di esperienza nel marketing digitale e anche nel marketing di affiliazione. Le piace condividere le sue conoscenze in una vasta gamma di domini che vanno dall'e-commerce, alle startup, al social media marketing, al fare soldi online, al marketing di affiliazione, alla gestione del capitale umano e molto altro. Ha scritto per diversi autorevoli SEO, Guadagna online e blog di marketing digitale come ImageStation.

Divulgazione di affiliazione: In piena trasparenza - alcuni dei link sul nostro sito web sono link di affiliazione, se li utilizzi per effettuare un acquisto guadagneremo una commissione senza costi aggiuntivi per te (nessuna!).

Lascia un tuo commento